Vai menu di sezione

Andar per funghi

In Tesino sono molte le specie di funghi che si possono trovare. Se anche spesso i luoghi sono raggiungibili facilmente è sempre bene essere prudenti perché il bosco può riservare dei pericoli.

Una delle regole fondamentali è quella di non intraprendere mai giri di questo genere da soli in quanto in caso di necessità essere in compagnia potrebbe fare la differenza.  Se proprio si vuole andar per fughi in solitudine almeno avvisate i vostri famigliari o i vostri amici indicandogli precisamente il percorso che avete intenzione di fare.

Cesto funghi porcini

E' importante, poi, ricordarsi di vestirsi in modo adeguato con scarpe adatte e portare con voi non delle comuni borse di plastica ma dei cesti che permettano alle spore rilasciate dai funghi di cadere sul terreno.

Attenzione poi alle specie di funghi che raccogliete, non tutte sono commestibili! Se avete qualche dubbio vi invitiamo a consultare un micologo o comunque una persona che sia informata sull'argomento.

Di seguito le principali norme che regolano la raccolta dei funghi:

  1. Nel territorio della Provincia di Trento la raccolta dei funghi spontanei, sia commestibili che non, è ammessa in quantità non superiore a due chilogrammi al giorno per persona di età superiore a dieci anni, previo rilascio del Comune competente.
  2. I minori di anni dieci (non residenti nella Provincia di Trento) possono esercitare la raccolta se accompagnati da familiare in possesso di permesso di raccolta (denuncia) fermo restando il limite ammesso.
  3. Il limite massimo ammesso non si applica qualora il singolo esemplare, non in aggiunta ad altri, ecceda da solo il predetto limite.
  4. E' fatto obbligo ai raccoglitori di pulire sommariamente i funghi sul posto di raccolta e di trasportarli solo a mezzo di contenitori rigidi e forati.
  5. E' vietato danneggiare o distruggere i funghi sul terreno e usare nella raccolta rastrelli, uncini e altri mezzi che possono danneggiare lo strato umifero del terreno.
  6. E' vietato altresì effettuare la raccolta dei funghi dalle ore 19.00 alle ore 7.00.
  7. La raccolta dei funghi per i non residenti in Provincia di Trento è subordinata ad apposita denuncia ed al pagamento della relativa tariffa.
  8. Il pagamento della tassa per la raccolta dei funghi va effettuato o al competente funzionario del Comune nel cui territorio amministrativo avverrà la ricerca dei funghi nel presentare denuncia di inizio attività della raccolta, completa delle generalità e del periodo di raccolta, o con bollettino di conto corrente postale intestato al Comune: n. 15700388 indicando nella causale la dicitura "Tassa per la raccolta funghi" le generalità dell'interessato ed il periodo di raccolta. In questo secondo caso la ricevuta del pagamento sostituisce la denuncia di inizio dell'attività di raccolta e costituisce titolo sufficiente per la stessa.
  9. Il permesso è personale, ha validità al massimo di un mese ed abilita alla raccolta nell'ambito del territorio del Consorzio dei Comuni di Castello Tesino, Pieve Tesino, Cinte Tesino e Bieno, con l'osservanza dei limiti quantitativi e di tutte le altre prescrizioni stabilite dalla legge.
  10. In esecuzione a quanto sopra la Giunta Provinciale ha provveduto a fissare le seguenti tariffe:
  11. € 10,00 per un periodo di raccolta di un giorno
  12. € 18,00 per un periodo di raccolta di tre giorni
  13. € 24,00 per un periodo di raccolta di una settimana
  14. € 40,00 per un periodo di raccolta di due settimane
  15. € 60,00 per un periodo di raccolta di un mese

Dal primo luglio 2012 è stata attivata anche la possibilità di effettuare il pagamento per la raccolta dei funghi sul territorio del Tesino e Bieno con bancomat presso gli sportelli ATM della Cassa Rurale di Castello Tesino (Castello Tesino - Pieve Tesino - Cinte Tesino).

La scelta operativa si trova nel menu principale selezionando RICARICHE/PAGAMENTI poi PAGAMENTI e in fine PERMESSI FUNGHI - TESINO.

Pagina pubblicata Giovedì, 19 Maggio 2016 - Ultima modifica: Domenica, 12 Giugno 2016
torna all'inizio del contenuto